logo di stampa italiano
 

Come fate a prevedere una crescita nei prossimi 3 anni in un quadro di grave crisi generale?

La maggior parte dei risultati del Gruppo (circa il 60%) deriva da attivitą regolate che garantiscono un definitivo ritorno sul capitale investito e quindi protetto da eventuali fluttuazioni della domanda. Peraltro, proprio per garantire il definitivo ritorno sugli investimenti, Hera ha concordato con le autoritą locali progressivi incrementi tariffari fino al 2012 sia per i servizi idrici che per quelli ambientali. Infine il piano industriale prevede investimenti in queste attivitą regolate la cui remunerazione contribuirą alla crescita futura. Nelle attivitą non regolate Hera occupa posizioni rilevanti a livello nazionale e quindi difendibili, soprattutto alla luce dei nuovi impianti gią avviati e di quelli in fase di avanzata costruzione. Le crescite prospettate nel piano includono anche il contributo proveniente dalla continuazione delle attivitą di efficientamento della gestione (che ha storicamente portato un contributo medio annuo di circa 22 milioni di Euro) e dalle economie di scala raggiunte anche con la recente fusione di SAT e Megas (nel 2008). Peraltro, le crescite potenziali di piano NON includono i contributi che eventualmente deriveranno dalle operazioni di finanza straordinaria che storicamente hanno contribuito alla crescita negli ultimi 6 anni per 22 milioni di Euro medi annui.

 
Facci una domanda