logo di stampa italiano
 
Sei in: Andamento esercizio 2008 » Risultati economici e finanziari

Risultati economico finanziari

Dati sintetici consolidati del Gruppo Hera

(milioni di €)31-dic-'07Inc.%31-dic-'08Inc.%Variaz.%
Ricavi2.863,3 3.716,3 29,8%
Margine operativo lordo453,415,8%528,314,2%16,5%
Margine operativo 220,67,7%280,77,6%27,3%
Risultato Netto109,93,8%110,33,0%0,3%

I risultati dell'esercizio 2008 contengono gli effetti di due operazioni straordinarie, operative dal 1° gennaio, che hanno determinato l'ampliamento del perimetro di attività rispetto al 2007:

  • l'incorporazione di SAT Sassuolo, società multiservizi attiva nel territorio dei comuni di Sassuolo, Fiorano Modenese, Formigine, Serramazzoni e Maranello, operante nei settori della distribuzione gas, del ciclo idrico integrato e dei servizi di igiene ambientale
  • l'allargamento del perimetro marchigiano con l'integrazione in Aspes Multiservizi Pesaro di Megas Spa, operante nel territorio di Urbino, da cui è nata la società Marche Multiservizi Spa che va a completare il processo di aggregazione dei servizi pubblici territoriali della provincia di Pesaro-Urbino.

Degli effetti di tali operazioni si darà conto nel corso della relazione.

Va inoltre considerato che nel corso dell'esercizio si sono concretizzate quattro importanti iniziative impiantistiche di cui tre nell'area dello smaltimento dei rifiuti ed una in quella della generazione elettrica:
i. il termovalorizzatore di Ferrara della capacità di 142.000 tonnellate di rifiuto smaltito, con una potenza di generazione elettrica installata di 14 MW, avviato nel primo semestre;
ii. il termovalorizzatore di Forlì della capacità di 120.000 tonnellate di rifiuto smaltito, con una potenza di generazione elettrica installata di 12 MW, avviato nel secondo semestre;
iii. la terza linea del termovalorizzatore di Modena della capacità di 145.000 tonnellate di rifiuto smaltito, con una potenza di generazione elettrica installata di 20 MW, i cui lavori sono stati completati alla fine del 2008 e sono in corso le attività di commissioning;
iv. il nuovo impianto di cogenerazione a ciclo combinato di Imola, con una potenza di generazione elettrica installata di 80 MW, che ha effettuato il primo parallelo nel mese di dicembre e, al momento, in fase di avvio commerciale.

I primi due impianti citati hanno già prodotto effetti economici che saranno meglio evidenziati nel corso dell'analisi dell'area di business Ambiente: i secondi, in funzione solo nel 2009, hanno avuto impatti rilevanti solo per la parte degli investimenti realizzati nell'esercizio in esame.

La rappresentazione esposta di seguito considera naturalmente la piena applicazione dei principi contabili IAS come previsto dalla normativa per le società quotate.

 
Facci una domanda